TAMMORRA

Tammorra è una band formatasi nel 1992 con precisi intenti culturali indirizzati alla diffusione dei valori della tradizione popolare del meridione d'Italia. Negli anni la produzione del gruppo si è sviluppata in maniera originale, elaborando uno stile compositivo personale che, contaminando gli originari elementi stilistici della tradizione del Sud Italia con differenti generi musicali, si alimenta delle diverse esperienze musicali dei singoli musicisti, permettendo al gruppo di reinterpretare con nuova forza espressiva i ritmi le melodie e le danze tradizionali della Sicilia, del Sud Italia e delle diverse culture del Mediterraneo. La musica è, per i Tammorra, l'espressione dell'anima di un popolo, del modo di sentire l'amore, la morte, la gioia, la magia, la vita, un linguaggio transcuturale che attinge dalla diversità, che mischia, muta, accomuna e avvicina per sua stessa vocazione le culture.I testi, espressi con il linguaggio metaforico tipico del dialetto siciliano, diventano così una risorsa comunicativa piuttosto che un ostacolo linguistico. Gli arrangiamenti, frutto della ricca tavolozza ritmica e timbrica, l’utilizzo di strumenti tradizionali e contemporanei, l’uso polifonico delle voci e le travolgenti performance live contraddistinguono poi il suono dei Tammorra. La band si è esibita in Italia, Germania, Malesia, Svizzera, Austria, Slovenia, Portogallo, Spagna, suonando nei più prestigiosi teatri, festival e clubs, pubblicando due CD ‘Ballu Tunnu’ e ‘Sali’ (Biber Records). Dopo una lunga storia e migliaia di concerti alle spalle la band si è riunita per continuare un’ esperienza musicale tutt’altro che esaurita, pubblicando l'album 'Anthology 1995 - 2017' prodotto dall'etichetta francese Buda Musique.

 

MASSIMO LAGUARDIA - voce, percussioni, tammorre, tamburelli,djembè, darbuka
SALVATORE MECCIO - voce, 'chitarra battente', tammorre, bouzouki
VITTORIO CATALANO - flauto traverso, ciaramella, sax soprano, flauti tradionali, zampogna, voce
NICOLO TERRASI - chitarra acustica ed elettrica
LUCA LO BIANCO -  contrabbasso, basso eettrico, voce

 

www.tammorra.net

OUT SOUTH

Musicisti provenienti da esperienza musicali diverse, vissute in luoghi diversi, spesso lontani dal Sud di partenza, si scoprono vicini, come legati da una arcana memoria comune. Un sound singolare, di grande forza evocativa, un linguaggio semplice e diretto, volto alla ricerca del lato viscerale della musica. Un percorso musicale che si sviluppa attraverso le composizioni del chitarrista Lorenzo Colella, in un terreno di confine tra jazz, folk americano e rock mantenendo una propria identità e una coerenza stilistica.Lorenzo Colella per anni attivo sulla scena musicale francese in questo progetto e’ accompagnato da  Luca Lo Bianco, bassista eclettico leader di molti progetti a suo nome e con una solida esperienza in studio, Fabio Rizzo chitarrista  dei Waines e produttore e Ferdinando Piccoli solido e potente batterista tra i piu' richiesti in Sicilia.

LORENZO COLELLA - chitarra

FABIO RIZZO – slide guitar

LUCA LO BIANCO - basso

FERDINANDO PICCOLI - batteria

STRING SHARPER QUARTET

Un quartetto d’archi atipico, formato da due violini, violoncello e contrabbasso. Musicisti provenienti da esperienze musicali diverse che hanno in comune una visione della musica basata sulla continua esplorazione espressiva, in una sintesi creativa senza alcuna limitazione estetica.

L’Alternative Rock dei Radiohead, la New Wave anni ‘80 di Gary Numan, il Jazz legato alla tradizione popolare brasiliana di Egberto Gismonti, rappresentano una parte di un percorso in continua evoluzione sviluppato parallelamente anche nelle composizioni originali, in cui coesistono il suono cameristico e quello di matrice jazzistica, la cantabilità, il groove e l’elettronica. Il gruppo ha sviluppato una cifra originale frutto di un’audace alchimia sonora animata da contrasti timbrici che danno vita ad improvvisazioni e arrangiamenti articolati incentrati sulla coralità esecutiva.

“Né jazz né rock ma Sharper diverte, l’insolito gruppo si lancia in una musica che non è jazz ma ne possiede lo swing e la voglia d’improvvisazione, non è rock ma ne ha tutto il fuoco e la trasgressione, è acustica ma sa sfidare l’arditezza dell’ elettronica, non è cameristica ma ne ricalca l’eleganza sonora” - Repubblica.it


FRANCESCO INCANDELA - violino
SERGIO ZANFORLIN - violino 
ANGELO DI MINO - violoncello 
LUCA LO BIANCO - contrabbasso

 

www.stringsharper.com

ITALIAN SURF ACADEMY

Il sound fiammeggiante dell’American Dream anni Cinquanta, Sessanta e Settanta, delle colonne sonore horror che hanno ispirato Tarantino, della lounge music di un maxi albergo alle Hawaii, del peggior Morricone nei film di Mario Bava o Sergio Leone. Tutto questo reinterpretato con lo sguardo visionario e iconoclasta di uno straordinario trio di improvvisatori per una “Night of surf music” tra jazz, rock e psichedelia. Un trio poliglotta che parla la lingua del Funk e dei vecchi film di Diabolik, un delirio cosciente ai confini del B-movie all'italiana in cui quando 'un uomo con la pistola incontra un uomo col fucile, quello con la pistola è un uomo morto!'

 

MARCO CAPPELLI  - chitarra
LUCA LO BIANCO  - basso
FRANCESCO CUSA  - batteria

ORCHESTRA IN-STABILE DIS/ACCORDO

L’Orchestra IN-stabile DIS/accordo [O.I.D.] è un organico variabile di circa quindici elementi nato per dare forma all’urgenza espressiva di una nuova generazione di improvvisatori, convinti della necessità di una proposta creativa aperta a tutti i linguaggi e costituisce oggi una delle esperienze musicali più originali e innovative prodotte in Sicilia negli ultimi anni.
L’O.I.D. scardina la comune metodologia strettamente legata alla pratica orchestrale coinvolgendo emotivamente il pubblico nelle sue performances in un evento musicale in continuo divenire. Una ‘conduction’ estemporanea per sperimentare nuovi mezzi espressivi attraverso una metodologia alternativa, condivisa e priva di preconcetti stilistici, in cui confluiscono e si mescolano esperienze musicali e umane.
L’ O.I.D. ha realizzato due Cd ‘O.I.D. live at Mikalsa Vol.1’ e ‘Orchestra In-stabile Dis/accordo live in Hamburg’, straordinaria testimonianza sonora dell’esibizione tenutasi in occasione della quinta edizione del HAMBURG JAZZTAGE ad Amburgo. Il concerto unico per intensità restituisce all’ascoltatore una musica tumultuosa, ipnotica, ironica, ricca di sfumature. In sei anni di attività hanno collaborato con l’O.I.D. Il disco, prodotto da FITZCARRALDO RECORDS, sancisce l’alto livello musicale raggiunto dall’Orchestra IN-stabile DIS/accordo, testimoniato dal riconoscimento ottenuto nel JAZZIT AWARD 2010, il referendum nazionale indetto dalla rivista specializzata Jazzit, nel quale si è classificata al secondo posto nella categoria ‘MIGLIOR ORCHESTRA ITALIANA’.

Please reload